Accolta
Accolta Cap'articulu Interviste Attualità Cultura Crunichette Sport Lingua


Articulu di u numaru 15, Lugliu di u 2008


Discorsu di Rinatu Coti, in Balistra, l’ 8 di ghjugnu 2008





“Ci semu accolti oghji in Balistra da palisà a noscia vargogna, a noscia zerga è i nosci pinseri, dopu à l’ùltimi affari mossi in ghjustizia è a i so sintenzi !

Ùn lachemu di dilla è di turrà à dilla : innò a leghji Liturali ùn pruibisci u sviluppu ! Hè una leghji cunvinienti fatta cù l’ùnicu fini di cuntrullà è d’assistà l’urbanizazioni. Scampa ad edda i paisaghji è i spazii sinsìbuli, i famosi spazia rimarchèvuli, sarani rispittati è prutetti.

Scampa ad edda chì u tagliu di u mari, u Duminiu Pùblicu Marìttimu, firmarà patrimoniu cumunu, veni à dì accissìbili à tuttugnunu. Sò anni è anni chè no dumandemu l’appiicazioni stretta di sta leghji Sò anni è anni chè no femu tanti azzioni distinati ad avartì l’upinioni quantè i puteri pùblichi.

Ma a prissioni spiculativa hè tantu forti è a non appiicazioni di a leghji cusì fraquenti chì bisogna chè no stèssimi mubilizati sempri.

Cusì par asempiu : Semu sbarcati in l’ìsula di Cavaddu, in cori à a riserva naturali da dinuncià l’urbanizazioni, ma Cavaddu hè custruita in tuttu è occupata d’istati.

Avemu marchjatu da dinuncià i prughjetti pazzi di Spironu-Piantaredda ; è purtroppu i villà di Spironu, quant’è i casamenti è i villà di Piantaredda ci sò bedd’è chè bè, puru sendu nant’à terri dichjarati incustruìbili da u cunsigliu di Statu. È ci voni ancu pruibì di cantià u mari da a marina di u Grandi Spironu à a punta di Spironu !

Avemu dinunciatu u cumplessu immubiliariu di Santa Ghjulia ma i so casamenti è i so nuvanta alloghji supranèghjani a cala malgradu un ghjudiziu di u cunsigliu di Statu chì hà annullatu u parmissu di custruì.

Avemu dinunciatu a custruibilità di villà in Sulinzara, in Ulmetu, in Ochjatana, in A Sarra di Farru è altrò. A raghjoni hè a noscia ma sti villà sò fermi.

Avemu missu in prucessu i parmissi di custruì accurdati à Palumbaghja, A Sarra di Farru, è u cunsigliu di Statu ci hà datu càusa vinta. Eppuri i villà ci sò sempri, mai ancu à dimuliscia. Tutti sti custruzzioni sò illigali ma sò sempri ochji à soli.

Dinuncemu i P.O.S. o i P.L.U. illigali chì u Statu laca quantunqua durà.

Oghji dinuncemu u Pianu Lucali d’Urbanìsimu di Bunifaziu è i parmissi accurdati in Calalonga.

A sapeti ch’eddi ci sò dinò prughjetta di custruzzioni in Balistra, in Canetu, à a Tunnara, in Paraguanu, in Purtivechju, in Sartè cù Tizzà /Murta Spana, in Ulmetu cù a Micalona, in Coti Chjavari, in Lecci-San Ciprianu, in Pruneddi cù Calzareddu, in Aleria cù Mare- Stagnu, in Poghju Mezana, in Borgu, in Furiani, in Siscu, in Patrimoniu... o quantu hè longa a cumpagnìa ! Dignalocu spazia rimarchèvuli custieri ch’eddi pròvani à renda custruìbili attraversu à i Piani Lucali d’Urbanìsimu è prestu u Pianu d’Accunciamentu Duratoriu di a Corsica (u famosu PADDUC), ogni locu tintativi di privatizazioni di i costi à prò di calchì privileghjati.

È a terra ùn hè a sola invidiata è occupata. Zoni d’ancuraghju urganizati spùntani ogni locu, in particulari (ma sarà à casu !!!!!) propiu di punta à prughjetta d’alluttamenti o zoni ad urbanizà ! Mancu và mali, nè vè ?

Ind’è i nosci vicinanti maritarrànii d’accantu, sò presi misuri dracuniani da assicurà a prutizzioni difinitiva di certi spazia naturali ed evità un betunaghju intigrali di u liturali.

A Corsica, edda, pati un finòminu di moda : a jet society, i parsunalità mediàtichi di u mondu di i spittàculi è di a televisiò più và è tèndini à ghjirà i so centri d’intaressi da Saint Tropez à a Corsica.

Séguéla, sicura, ma ancu Sulitzer, Delsol, Dewez, Reno, Ockrent, Bouygues, Lefèvre, Tarallo, Martinolle, Clavier, Fraise, Houssin, Carlotti, Bedos, Walker, Marcellesi, Kervasdoué... è tanti è tanti ! O quantu parmissi cuncessi dopu à i prissioni asarcitati da sti parsunaghji influenti qualmenti sò ricchi o/è cèlebri ?

È l’istituzioni l’incuraghjìscini ! I cundizioni ughjerni attìrani i spiculatori è a mafia.

Ci vol à falla finita ! Trabasta ! N’emu una techja !

Semu stufi di dì chì a leghji Liturali tocca ad essa appiicata à tutti, o Corsi o micca Corsi, o ricchi o mudesti.

Semu stufi di veda i nosci paisaghji distrutti è di custatà a privatizazioni di i nosci marini.

Semu stufi di sti viulenzi primarghji di i privileghji di certi à sprò di u nosciu patrimoniu. Sò quìndici mila li parsoni ad avè à ghjà firmatu a pitizioni principiata in fin d’aprili. Vulemu essa intesi chì u drittu hè da u nosciu cantu, a leghji hè cù noscu, u lighjìttimu hè u nosciu.

CH’EDDA FERMI A COSTA CORSA PATRIMONIU CUMUNU UNIVIRSALI”