Accolta
Accolta Cap'articulu Interviste Attualit Cultura Crunichette Sport Lingua


Articulu di u numaru 13, Aprile di u 2008


Nant lorgine di qualch nome di locu





I dibattiti nant lorgine di i nomi di lochi s spessu passiunati interessanu tutti. Quale n sh mai postu a dumanda di letimulugia di u nome di u so paese ? Ma sellu piace certi di truvassi unorgine mitica o luntana, a realit h in generale pi semplice...


Lh detta Charles Rostaing, linguistu francese spezialistu di a tupunimia, i nomi di lochi s inn a so mai parte s assai ordinarii, cumuni lascianu poca piazza a fantasia. I nomi di paesi, fiumi, muntagne o lochi detti s spessu descrittivi. S un ritrattu di u locu, di quandu lomi anu decisu di dalli un nome. Spessu dunque sti nomi contanu u locu : p esse impuntificatu o lappiattu, bughju o assuliatu, midu o arsu, o ancu ventosu, cultivatu, furestosu o petricosu.

Sti nomi, ghjunti sin noi da a tradizione orale, anu francatu i seculi, certe volte mudificati da quelli ch i ci lanu trasmessi. Ci vole d ch dapoi a prestoria a nostra lingua sh tante volte mischjata h cambiata. Dunque i nomi i pi antichi n eranu pi capiti. H per quessa ch certe volte u nome h persu u so articulu : si dice A Castagniccia, U Quercetu, E Casevechje, I Prunelli, ma Palasca, Castirla, Cucuruzzu o Biguglia. Si face currisponde a caduta di larticulu cun a perdita di u sensu di u nome.

Avemu dettu ch spessu u nome dice una caratteristica di u locu. Per esempiu si tratta di a vegetazione : alzi in lAlzi, cnapu in Canavaghja, crpini in Carpinetu, ghjunchi in Ghjuncaghju Ghjunchetu, noci in Nuceta, ogliastri in Ogliastru, piopi in Piupeta, querci in Quercitellu Quercetu, olmi in Olmeta di Tuda, Olmi Cappella, Ulmiccia Ulmetu, filetta in Felicetu, Filitosa Felce, alloru in Loretu di Casinca di Tall, frassu in Frassetu, salce in U Salgetu U Salge. Eppo truvemu tanti nomi di lochi ch dicenu a leccia, u castagnu, u sorbu, u listincu, u talavucciu, u caracutu, a fica (Ficaghjola, Ficabruna) o a mrtula (A Morta, A Murteta).

Si trovanu assai nomi ch dicenu u rilievu. Per esempiu lochi piani in Pianellu, Pianottoli, Pianu, Piana, Pianiccia. O lochi impuntificati : Monte, Monticellu, Montegrossu, tutti in paesi cumposti cun e parolle serra (Sarra di Scupamena, Serra di Fiumorbu), penta (Penta di Casina, Penta Acquatella), punta, pinzu, poghju (Poghju Mezana, Santa Maria Poghju, U Pughjale, U Poghju di Nazza) o ancu costa. Numerosi s i nomi cumposti c a parolla agnone, ch h un scornu piattatu, lagrottu, inchjuzzatu. Numerose din s e valle : E Valle dAlisgiani, E Valle Di Rustinu, E Valle dOrezza, Vallecalle

A lorgine di i nomi di locu ci p esse din a traccia di lomu, cum labitazioni. Cum per esempiu inn i nomi A Casetta, A Casa Pieraggi, A Casanova, Casamozza o E Casevechje U Borgu. Da u latinu villa, casa campagnola, venenu i nomi di E Ville di Petrabugnu di E Ville di Prasu. Ma inn a storia trbida di a Corsica ci h sempre statu bisognu di furtificassi p difendesi da i periculi. I nomi di A Casalta, A Casabianca, A Casatorra, A Torra ne portanu a traccia. Bastia di siguru a dice u so nome h una furtificazione. Infine i nomi cum castellu castellare ponu esse sia castelli di u Medievu, sia furtificazioni di lepica prestorica : U Castell di Casinca U Castell di Mercuriu, Castellu di Rustinu, Castiglione. loppostu di e case furtificate di i sgi ci s e custruzzioni di i pastori.



S i numerosi nomi cumposti nant e parolle pastricciale, mandria, stazzu, pagliaghju, chjostru o capanna. Da qu venenu per esempiu i nomi di Pastricciola Mandriale.

U travagliu di lomu, primurosu di truv lochi accunci per pud travagli a terra si ritrova in Campi, Campitellu, Campile, Pratu, laghja si ritrova in Aghjone. I numerosi nomi cumposti nant e parolle chjosu ctaru (U Cateraghju, I Cateri) traducenu limpurtanza di chjode i lochi cultivati p impedisce lanimali dentreci. A presa volta spessu, h un locu pigliatu (presu) nant u terrenu cumunale p esse suminatu. Voltanu spessu din i nomi cun ripa o ortu.

I nomi cumposti nant rocca petra ponu av u sensu di grossu scogliu, locu petricosu, ma din di castellu, postu chellu era u sensu di ste parolle u Medievu : Rocca Suprana Suttana, A Petra di Verde, Petraserena, Petralba, Petracurbara, Petrabugnu, Petra Pinzuta.

Daltri nomi facenu riferenza a natura di u locu. Lochi acquosi in A Padulella, E Padule ( micca Les Padules ). Lochi rinosi in Arena, Rinosu, Rinaghju, Ernaghju tanti nomi dicenu a sulana o lumbria.

Truvemu din nomi ch ammentanu lanimali, cum A Vulpaiola. Voltanu spessu i lochi ch dicenu lacula, laltore (lAlturaghja), u falcu (Falcunaghja), u cavallu, a capra (Caprunale, Capraia), a vacca (Vaccaghja) a muvra (A Punta Muvrareccia), lorsu ancu u cervu (Pedicervu). Avemu pussutu in stu girettu rpidu di qualch nome di paese d unedea di a grande variet a ricchezza di a tupunimia di a Corsica. Ma sell h inn a so magiorit capiscitoghja, ci vole ricunnosce chella n ci h ancu datu tutti i so secreti chella tene a so parte di misteru. Inn, n si p sempre spieg tuttu h megliu dilla piuttostu ch di d spiegazioni fantesiste micca serie. Circheremu di cuntinuv a nostra splurazione di i nomi di lochi inn u prussimu numeru di A Nazione.

Petru Paulu de CASABIANCA