Accolta
Accolta Cap'articulu Interviste Attualità Cultura Crunichette Sport Lingua


Articulu di u numaru 8, Ottobre di u 2007


Intervista di Antone Vallecale, direttore di a SAFER

« Pè a maestria di u fundiariu »



- Qualesse sò e missione è i mezi umani è finanziarii di a SAFER ?

Ogni regione hà a so SAFER. Hà trè missione maiò. A prima hè agricula, a seconda cuncerna u sviluppu lucale in leia incù e cullettività è a terza u sviluppu è a prutezzione di l’ambiu. Hè una prerugativa publica contru à a speculazione. Prova d’arregulà i prezzi è d’intervene fendu valè u dirittu di preensione.

A SAFER ùn hà chè mezi publichi è ci vole à dilla, ùn avemu micca abbastanza soldi. À u pianu di e risorse umane, nant’à l’inseme di a Corsica, simu ottu. Hè pocu.


- Appuntu, hè per quessa ch’ella era stata vutata a creazione d’un fondu fundiariu da l’Assemblea territuriale da cumprà terre à prò di l’agricultori. À chì ne simu ?

Hè à a nostra iniziativa ch’ellu hè statu purtatu stu prugettu ma ùn hè uperaziunale. U scopu era d’anticipà e vendite da rivende e terre à agricultori secondu un prugettu precisu. U prugettu facia valè u finanzamentu è permettia a stallazione. Cusì, averebbe resu i soldi à u fondu è permessu di cumprà d’altre terre. U prublema hè chì simu limitati in eurò ma larghi in bisognu. Ùn ci hè più impresti dati à l’agricultori.


- St’ultimi dece anni, cumu si hè mossu u marcatu di u fundiariu ?

A SAFER riceve tutte e vendite. Analizemu a tendenza. Sti ultimi anni, colla assai. L’agricultori accedenu di menu in menu à a pruprietà. In dece anni, i prezzi sò stati multiplicati da trè à sei ! Hè cusì ch’elli sò scartati da a maestria di u fundiariu, per via di a speculazione.


- Ci sò e specificità ind’è u marcatu corsu ?

Iè, si face à 80% nant’à picculi terreni. Nanzu, a ghjente avia e so piccule pruprietà à i quattru scorni di u paese. Era un agricultura famigliale assestata da a Terra di u Cumunu. Oghje, ci giremu versu una dimarchja di più pruduttiva. Hè per quessa ch’avemu bisognu d’un acconciu novu di u territoriu da travaglià nant’à spazii più impurtanti.

Quandu e terre ùn sò strutturate, l’agricultura ùn pruduce micca abbastanza. Bisogna à raziunalizà u spaziu. Passa pè a maestria di u fundiariu.


- Certe volte, l’agricultori ùn la sanu ch’elli si vendenu certi terreni. A SAFER seria pronta à sparghje l’infurmazione di l’assignazione à l’agricultori, in un ghjurnale, nant’à Internet o nantu à un antru puntellu ?

Avemu un affettivu troppu chjucu. Femu miraculi tutti i ghjorni ! Avemu pochi mezi in pettu à l’altre amministrazione ! Ma a possu dì ch’ellu ci hè una trasparenza nant’à tutte l’uperazione. Avemu un serviziu di custodiu. Pò esse ch’ùn avemu micca u tempu di dilla à tutti.


- Chì ne pensate di a creazione di l’agenzia di u fundiariu ?

Hè stata creata da risponde à dui oggettivi. Prima per creà tituli di pruprietà è secondu per assigurà a pruprietà ghjuridica. I mezi chì li sò dati : trè milioni d’eurò, mi parenu sprupusitati in pettu à i nostri. N’avemu bisognu ma ci vole à mette in ballu dinù strumenti di regulazione di u marcatu da permette ci d’ammaestrà u fundiariu. U marcatu ci hà da scappà s’elli ùn sò messi in piazza sti strumenti ! Ùn ci hè nisunu marcatu duve ùn si trova un strumentu di regulazione ! Perchè ùn la feriamu micca per u fundiariu ?


- Da quì à pocu s’anu da tene l’assise di u fundiariu ?

Hè secondu l’iniziativa di u Presidente di a camera d’agricultura 2B è di a SAFER ch’elle s’anu da tene st’assise incù u CESC. Quandu saranu scelti i temi, feremu un bilanciu è circheremu à definisce l’azzione da mette in ballu a pulitica scelta. Hà da ghjuvà dinù à infurmà l’upinione è i pulitichi.


- Travagliate incù u CESC. Perchè ùn avete micca sceltu di travaglià subitu cù i pulitichi ?

Per via chì ùn si sente una vuluntà pulitica nant’à l’acconciu di u territoriu. Vogliu dì una vera definizione di u sviluppu in Corsica. In una pieve, ci volerebbe à sapè cumu s’assestanu l’attività ecunomiche, trà l’agricultura è l’altre attività. Altrimente, si sviluppa l’anarchia ! Hè quessu u metudu. Dopu, ci vole à adattà si à ogni situazione.


- Hè apposta per quessa ch’ellu hà da esce u PADDUC ?

U PADDUC hè un quadru generale. Ci dà l’urientazione maiò. Ma ci vole una pianificazione. Avemu bisognu d’un agenzia di l’urbanisimu. A Corsica custruisce male. Manca a cuncertazione trà i rispunsevuli. St’agenzia puderebbe aiutà l’eletti in e so scelte.